In offerta!

AMSTERDAM È UNA FARFALLA

13,00 10,40

Una città labirintica e misteriosa dove si ordiscono complotti e strategie, dove le biciclette giacciono arrugginite in cimiteri nascosti, dove i canali disegnano una ragnatela che intrappola i pensieri. Un eccentrico scrittore, un editore collerico, un irriverente giovane donna e il suo cane Breton l’attraversano in bicicletta, la guardano dall’alto dei suoi tetti e si perdono nel suo ventre sotterraneo a caccia di segreti che devono rimanere tali…perché Amsterdam è una farfalla.

A labyrinthine and mysterious city where plots and strategies are hatched, where bicycles lie rusty in hidden cemeteries, where canals draw a web that traps thoughts. An eccentric writer, an angry publisher, an irreverent young woman and her dog Breton ride through it, look at it from the top of its roofs and get lost in its underground belly in search of secrets that must remain such…because Amsterdam is a butterfly.

Disponibilità: 1 disponibili

Il punto di vista è quello della bicicletta. Il suo è un viaggio che inizia dal Mare del Nord dato che l’autore vive da anni sulla costa olandese. Lo accompagna il suo traduttore, Roland Fagel. Un libro fatto di pedalate lungo i canali, come una sorta di reportage narrativo dal sellino, ma che fin da subito non gli sembrerà un lavoro facile, perché il testo che lo scrittore aveva in mente si trasforma, e da innocente guida letteraria sulla città, piena di citazioni e curiosità, di paralleli tra la sua Liguria verticale e l’orizzontalità olandese, diventerà un vero e proprio viaggio nei sotterranei di Amsterdam. Egli scoprirà che le persone che Roland Fagel gli fa incontrare – tra di loro una famosa giornalista, un contadino che coltiva verdura biologica a Broek, un misterioso uomo di affari -, e che gli vengono presentate come membri di una felice associazione di amici della bicicletta, in realtà nascondono un passato di lotta contro le istituzioni e segreti inquietanti risalenti a trent’anni prima, quando la città venne sconvolta dai lavori per la metropolitana. E Amsterdam, la città che più di ogni altra assomiglia a una ragnatela di canali e strade che si diramano a semicerchio e viaggiano paralleli per rientrare nel grande fiume IJ, agli occhi e all’immaginazione dello scrittore, mentre esplora un labirinto fatto di sotterranei dove si trovano i cimiteri di biciclette della città, prende le sembianze di una talpa che, all’improvviso, diventerà una farfalla.

The point of view is that of the bicycle. His is a journey that begins from the North Sea since the author lives for years on the Dutch coast. He is accompanied by his translator, Roland Fagel. A book made of pedals along the channels, like a sort of narrative reportage from the saddle, but that immediately will not seem an easy job, because the text that the writer had in mind is transformed, and as an innocent literary guide on the city, Full of quotations and curiosities, of parallels between his vertical Liguria and the Dutch horizontality, it will become a real journey in the basement of Amsterdam. He will discover that the people Roland Fagel brings to meet – among them a famous journalist, a farmer who grows organic vegetables in Broek, a mysterious businessman -, and who are presented as members of a happy association of friends of the bicycle, They actually conceal a history of struggle against unsettling institutions and secrets dating back thirty years before, when the city was upset by the work for the subway. And Amsterdam, the city that more than any other resembles a web of canals and streets that branch off in a semicircle and travel parallel to re-enter the great river IJ, to the eyes and imagination of the writer, As he explores a labyrinth of dungeons where the city’s bicycle cemeteries are located, he takes the form of a mole who suddenly becomes a butterfly.

SCHEDA CONTENUTO