In offerta!

DI ASINI E DI BOSCHI

15,00 12,00

“Sono alla fine del viaggio e avanzo con leggerezza estasiato. Fiocco è libero e bruca sereno poco lontano da me. La luce del mattino illumina le graminacee ondeggianti e, oltre, le montagne sono ben delineate sul cielo chiaro. Sono nella steppa friulana e mi sembra di stare nel posto migliore del mondo. La bellezza è nella mia testa, sono carico dei momenti vissuti in questi undici giorni in cammino. Mi commuove la vicinanza di Fiocco, questo animale grande, che per tutto il tempo mi è stato accanto senza chiedere nulla e donandomi tantissimo. Accanto a lui, le preoccupazioni iniziali si sono trasformate in spensieratezza. Cammino sulle nuvole e non desidero niente di più.”

“I am at the end of the journey and I am advancing lightly ecstatic. Bow is free and caters serenely not far from me. The morning light illuminates the swaying grasses and, beyond, the mountains are well delineated on the clear sky. I’m in the Friulian steppe and I feel like I’m in the best place in the world. The beauty is in my head, I am loaded with the moments lived in these eleven days on the way. I am moved by the closeness of Fiocco, this big animal, who for all the time has been by my side without asking for anything and giving me so much. Next to him, the initial worries became carefree. I walk in the clouds and I want nothing more.”

Disponibilità: 3 disponibili

Categorie: , Tag: ,

Cosa trasmettono gli alberi quando li accarezzi? E cosa raccontano gli occhi di un animale libero di manifestare la propria natura? Alfio era un uomo come tanti, sempre di corsa, schiacciato dalle responsabilità, dalle scadenze, prima di conoscere Fiocco, un asino che lui ha salvato da un destino infausto e che, a sua volta, gli ha salvato la vita. Il suo legame con l’animale si è basato da subito sul rispetto e sulla libertà, fuori dagli schemi rigidi della differenza di specie. Fiocco, senza barriere, ha espresso tutta la sua intelligenza, curiosità e determinazione, instaurando con Alfio un rapporto di amicizia e di empatia. Seguendo la linea delle sue orecchie, puntate verso l’orizzonte, Alfio ha iniziato a vedere il mondo in modo diverso. A saper rallentare, a non darsi una meta, a “perdere tempo”, perché il tempo senza aspettative dilata la nostra ricchezza interiore, ad abbandonarsi nei boschi senza paura, a volte fuori dai sentieri battuti, immergendosi nella bellezza della natura, riallineandosi con il suo lato selvatico.

What do trees transmit when you caress them?And what do the eyes of an animal free to manifest its nature tell? Alfio was a man like many others, always in a hurry, crushed by responsibilities, by deadlines, before knowing Fiocco, a donkey that he saved from a bad fate and that, at itself, saved his life. Its connection with the animal has been based from the moment on the respect and the freedom, outside from the rigid schemes of the species difference. Fiocco, without barriers, expressed all his intelligence, curiosity and determination, establishing with Alfio a relationship of friendship and empathy. Following the line of his ears, pointed towards the horizon, Alfio began to see the world in a different way. To know how to slow down, not to set a goal, to “waste time”, because time without expectations expands our inner wealth, to abandon ourselves in the woods without fear, sometimes off the beaten path, immersing oneself in the beauty of nature, realign with its wild side.

SCHEDA CONTENUTO