In offerta!

IL GIRO DEL MONDO IN 80 PIANTE

19,90 15,92

L’arte della biodiversità raccontata da Jonathan Drori e illustrata da Lucille Clerc.

The art of biodiversity told by Jonathan Drori and illustrated by Lucille Clerc.

Disponibilità: 2 disponibili

Sapete di quale Paese è simbolo il fiore del pavone? O perché l’assenzio, tanto in voga tra gli artisti ei  bohémien parigini, è legato anche una scoperta Premio Nobel che affonda la sua storia nell’antichissima tradizione cinese? E le banane, perché sono curve? Ve lo siete mai chiesto?! I pomodori poi… Frutta o verdura?  Le risposte a questi e a tantissimi altri quesiti sul mondo possiamo scoprirle proprio in questo libro. Un mondo esuberante e bizzarro. Quello delle piante è un universo non solamente curioso, ma straordinario e preziosissimo. In questo viaggio, che copre 6 continenti e 55 paesi, l’autore raccoglie e racconta le storie dell’importantissimo legame tra l’uomo e 80 piante.  La prima cosa che colpisce di questi esemplari seleizionati è, senza dubbio, la bellezza, ma il vero segreto che ne ha decretato la loro importanza nella vita quotidiana dell’uminita sono le loro incredibili proprietà naturali. Quello delle piante è difatti un mondo esuberante e bizzarro, pieno di spunti e possibili riflessioni sul modo in cui possiamo coesistere col pianeta in maniera sostenibile. Dall’orchidea che inganna le api alla Rafflesia (il cui fiore dura un solo giorno nel folto della foresta pluviale indonesiana e puzza di carne putrefatta), dalle alghe nori (fondamentali per l’industria alimentare e cartiera giapponese ma per lungo tempo impossibili da coltivare) al rododendro con cui viene prodotto un miele velenoso (!): gli esempi sono tantisismi, scegli dall’autore in modo tale da sottolineare l’importanza e la vastità della biodiversità del nostro pianeta. Ad accompagnare e a impreziosire tutte queste storie botaniche ritroviamo le meravigliose illustrazioni di Lucille Clerc, illustratrice specializzata nel catturare lo spirito più profondamente poetico del mondo naturale, che qui si è sbizzarrita in un’esplosione di colori e dettagli.

Do you know which country is the symbol of the peacock flower? Or why absinthe, so popular among Parisian artists and bohemians, is also linked to a Nobel Prize discovery that sinks its history in the ancient Chinese tradition? And bananas, why are they curved? Have you ever wondered?! Tomatoes then… Fruit or vegetables?   The answers to these and many other questions about the world can be found in this book. An exuberant and bizarre world. The universe of plants is not only curious, but extraordinary and precious. In this journey, which covers 6 continents and 55 countries, the author collects and tells the stories of the very important link between man and 80 plants.  The first striking thing about these selected specimens is, without doubt, beauty, but the real secret that has decreed their importance in the daily life of the huminite are their incredible natural properties.That of plants is in fact an exuberant and bizarre world, full of cues and possible reflections on how we can coexist with the planet in a sustainable way. From the orchid that deceives the bees to the Rafflesia (whose flower lasts only one day in the thick of the Indonesian rain forest and smells of rotten meat), from the algae nori (fundamental for the Japanese food industry and paper mill but for a long time impossible to cultivate) to the rhododendron with which a poisonous honey is produced (!): the examples are tantisismi, chosen by the author in such a way as to emphasize the importance and the vastness of the biodiversity of our planet. To accompany and embellish all these botanical stories we find the wonderful illustrations of Lucille Clerc, illustrator specialized in capturing the most deeply poetic spirit of the natural world, which here has indulged in an explosion of colors and details.

SCHEDA CONTENUTO