In offerta!

IL LIBRO DELLE CASE

17,00 13,60

Un romanzo costruito come un’appassionante partita di Cluedo: i segreti di un uomo e di un Paese raccontati dalle case che li hanno custoditi. In un’opera unica per architettura, poesia e visionarietà, Andrea Bajani traccia il grande affresco di un’educazione sentimentale a metri quadri.

A novel built as an exciting game of Cluedo: the secrets of a man and a country told by the houses that have kept them. In a unique work of architecture, poetry and visionary, Andrea Bajani traces the great fresco of a sentimental education in square meters.A novel built as an exciting game of Cluedo: the secrets of a man and a country told by the houses that kept them. In a unique work of architecture, poetry and visionary, Andrea Bajani traces the great fresco of a sentimental education in square meters.

Disponibilità: 1 disponibili

A quante parti di noi siamo disposti a rinunciare per continuare a essere noi stessi? E soprattutto: dove abbiamo lasciato ciò che non ci siamo portati dietro? Quali case lo custodiscono in segreto o lo tengono in ostaggio? Per raccontare la vita di un uomo, l’unica possibilità è setacciare le sue case, cercare gli indizi di quel piccolo inevitabile crimine che è dire “io” sapendo che dietro c’è sempre qualche menzogna. Il libro delle case è la storia di un uomo – “che per convenzione chiameremo Io” –, le amicizie, il matrimonio nel suo rifugio e nelle sue ferite, la scoperta del sesso e della poesia, il distacco da una famiglia esperta in autodistruzione. La storia di Io salta di casa in casa, su e giù nel tempo, ciascuna è la tessera di un puzzle che si compone tra l’ultimo quarto del millennio e il primo degli anni zero: è giovane amante di una donna sposata in una casa di provincia, infante che insegue una tartaruga in un appartamento di Roma mentre dalla tv si rovesciano le immagini di Aldo Moro sequestrato e del corpo di Pasolini rinvenuto all’Idroscalo; è marito in una casa borghese di Torino, bohémien in una mansarda di Parigi e adulto in carriera in un albergo londinese; ragazzo preso a pugni dal padre in una casa di vacanza, e studente universitario buttato sopra un materasso; poi semplicemente un uomo, che si tira dietro la porta di una casa vuota.

How many parts of us are willing to give up to continue to be ourselves? And above all: where did we leave what we did not bring with us? Which houses keep it in secret or hold it hostage? To tell the story of a man’s life, the only chance is to search his homes, look for the clues of that inevitable little crime that is saying “I” knowing that behind it there is always some lie. The book of houses is the story of a man – “whom by convention we shall call I” -, friendships, marriage in his refuge and in his wounds, the discovery of sex and poetry, detachment from a family experienced in self-destruction. The story of Io jumps from house to house, up and down in time, each is the piece of a puzzle that is composed between the last quarter of the millennium and the first of the zero years: is young lover of a married woman in a provincial house, An infant chasing a turtle in an apartment in Rome while on TV the images of Aldo Moro kidnapped and the body of Pasolini found at Idroscalo are turned upside down; is husband in a bourgeois house in Turin, Bohemian in a Paris attic and career adult in a London hotel; boy punched by his father in a vacation home, and college student thrown over a mattress; then simply a man, who pulls himself behind the door of an empty house.

SCHEDA CONTENUTO