In offerta!

KINFOLK n.33

22,00 18,70

Questo numero di Kinfolk respinge la definizione di una buona istruzione come quella che finisce con buoni voti. Nel mettere insieme il nostro numero autunnale, abbiamo considerato l’istruzione come un inseguimento per tutta la vita: che cosa possiamo imparare circa i nostri corpi, menti, credenze e società e chi può insegnarci? A Los Angeles, incontriamo Erica Chidi Cohen, la co-fondatrice di Loom-specializzata nella scolarizzazione dei suoi studenti (adulti) su corpi, salute e miglior sesso. Per Chidi Cohen, questa nuova pedagogia è una risposta ai fallimenti politici. “Se non possiamo ottenere assistenza sanitaria per le persone, abbiamo bisogno di dare loro istruzione”, dice. Le persone che incontriamo nel numero 33 dimostrano quanti percorsi diversi possono condurre a una carriera significativa. Il produttore di Montreal Kaytranada ha trovato il successo così presto che non ha mai finito il liceo, mentre il pittore belga Michaël Borremans ha trascorso un decennio a lavorare come insegnante prima di diventare un artista figurativo acclamato. E alcune persone riescono a eludere del tutto l’idea di una “chiamata”: Waris Ahluwalia ha incanalato la sua bonarietà  nell’essere un’attrice, modella, designer di gioielli e attivista. Altrove ci sono bolle, puzzle e un editoriale di moda che prende la forma di una festa tutta la notte. Come ci ricorda Ahluwalia: “Stiamo tutti morendo. Ma se possiamo farlo mentre stiamo ballando?”

This issue of Kinfolk rejects the definition of a good education as one that ends with good grades. In putting together our fall issue, we considered education as a lifelong pursuit: What can we learn about our bodies, minds, beliefs and societies, and who can teach us? In Los Angeles, we meet Erica Chidi Cohen, the co-founder of Loom—specializing in schooling its (adult) students on bodies, healthcare and better sex. For Chidi Cohen, this new pedagogy is a response to political failures. “If we can’t get people healthcare, we need to get them education,” she says.

The people we meet in Issue Thirty-Three prove just how many different paths can lead you to a meaningful career. Montreal-based producer Kaytranada found success so early that he never finished high school, whereas Belgian painter Michaël Borremans spent a decade working as a teacher prior to becoming an acclaimed figurative artist. And some people manage to sidestep the idea of a “calling” altogether: Waris Ahluwalia has funneled his bonhomie into being an actor, model, jewelry designer and activist. Elsewhere there are bubbles, puzzles and a fashion editorial that takes the form of an all-night party. As Ahluwalia reminds us: “We’re all dying. But if we can do it while we’re dancing?”

Disponibilità: 6 disponibili

Immergendosi profondamente in casa, lavoro, stile e cultura, Kinfolk promuove la qualità della vita e collega una comunità globale di professionisti creativi da Londra a Tokyo. Dal 2011, Kinfolk è diventata un’autorità leader nello stile di vita con un mix dinamico di stampa e media online, tra cui una rivista trimestrale venduta in oltre 100 paesi in quattro lingue, post giornalieri su Kinfolk.com, libri più venduti, eventi internazionali e uno spazio galleria nel cuore di Copenhagen.

Delving deeply into home, work, style and culture, Kinfolk promotes quality of life and connects a global community of creative professionals from London to Tokyo. Since 2011, Kinfolk has become a leading lifestyle authority with a dynamic mix of print and online media, including a quarterly magazine sold in over 100 countries in four languages, daily posts on Kinfolk.com, bestselling books, plus international events and a gallery space in the heart of Copenhagen.

SCHEDA CONTENUTO