In offerta!

L’ABBRACCIO SELVATICO DELLE ALPI

18,00 14,40

Intuitivo che la più grande bellezza del viaggio era dipesa dal trovarmi in relazione con un divenire misterioso, che mi aveva accolto in un abbraccio invisibile e selvatico quasi conducendomi attraverso le montagne.

It was intuitive that the greatest beauty of the journey depended on being in relation to a mysterious becoming, which had welcomed me in an invisible and wild embrace almost leading me through the mountains.

Disponibilità: 1 disponibili

Estate 1981. Franco, terminato da qualche ora l’orale di maturità,si mette in cammino con l’amico Andrea. Portano il minimo dell’attrezzatura necessaria per poter affrontare qualsiasi tipo di ambiente: zaino, picca,cartine, abbigliamento estivo e invernale, sacco a pelo e un sottile sacco da bivacco.Niente tenda, niente fornelletto. L’obiettivo? La traversata delle Alpi, dal Mar Ligure all’Adriatico. Ad accompagnarlo, dopo Andrea, si alterneranno altri sette amici, fondamentali perla riuscita dell’impresa. 81 giorni,circa 2.000 Km, 219.000 metri di dislivelli, 25 cime tra le più significative della catena delle Alpi; gran parte dei pernottamenti bivaccando all’aperto o sotto ripari di fortuna. Un viaggio alpinistico, un’avventura tra amici,tante domande, tante scoperte. Non per tagliare un traguardo, o per aggiungere una tacca all’elenco delle altre traversate,ma per immergersi nella natura completamente e «commisurare la propria dimensione con la reale grandezza della montagna, o di ciò che non è umano, e ci sovrasta». Dopo quasi quarant’anni, Franco Michieli racconta la sua esperienza riportandoci nelle Alpi di allora in un viaggio vagabondo, libero, tra vallate e ghiacciai, in uno spazio che rispetto alla piccolezza della persona vale l’infinito.

Summer 1981. Franco, after a few hours of graduation, set out with his friend Andrea. They bring the minimum of the necessary equipment to deal with any type of environment: backpack, pike, maps, summer and winter clothing, sleeping bag and a thin sleeping bag.No tent, no stove. The goal? The crossing of the Alps, from the Ligurian Sea to the Adriatic. To accompany him, after Andrea, will alternate seven other friends, fundamental for the success of the enterprise. 81 days, about 2,000 Km, 219,000 meters of unevenness, 25 of the most significant peaks of the Alps chain; most overnight stays bivouacking outdoors or under makeshift shelters. A mountaineering trip, an adventure among friends, many questions, many discoveries. Not to cross a finish line, or to add a notch to the list of other crossings, but to immerse yourself in nature completely and «to match your own dimension with the real size of the mountain, or of what is not human, and dominates us». After almost forty years, Franco Michieli recounts his experience bringing us back to the Alps of the time in a wandering journey, free, between valleys and glaciers, in a space that compared to the smallness of the person is worth infinity.

SCHEDA CONTENUTO